Riforma della politica monetaria Americana

Stabilisce tre tipi di valuta degli Stati Uniti: moneta d'argento standard, moneta d'oro standard e
note di credito del tesoro (
ripristina valuta costituzionale
)

Il Tesoro degli Stati Uniti compra e cancella tutti gli stock di capitale in circolazione dell'ex Federal
Reserve Banks

Il sistema della Federal Reserve di proprietà privata diventa un'entità pubblica, il Tesoro degli Stati Uniti
Sistema di riserva

Un nuovo Board of Governors del Treasury Reserve System utilizza un piano specifico per legge
mantenere e stabilizzare il valore di scambio della valuta

Il nuovo Consiglio assume tutti i poteri e le responsabilità dell'ex Mercato Federale Aperto
Comitato

Le banche regionali esistenti della Federal Reserve diventano Banche di riserva del tesoro e continuano
operazioni di clearinghouse e altre funzioni di servizio bancario sotto la direzione dell'Ufficio del
Controllore della valuta

Tutte le banche commerciali devono scambiare gli obblighi governativi che producono reddito per la tesoreria
note di credito (
riduce il debito nazionale
)

Solo le note di credito del tesoro possono essere trattenute come riserve bancarie

Cambiamenti fondamentali sono imposti al rimborso di tutti i prestiti di riserva frazionaria in sospeso su
il capitale garantito deve essere rimborsato prima che venga pagata la commissione di monetizzazione (
si applica retroattivamente a
mutui esistenti che riducono il debito privato
)

Un'accisa federale progressiva viene imposta sul privilegio di concedere prestiti commerciali in valuta
per profitto

Le istituzioni finanziarie commerciali come le cooperative di credito sono fornite, fatte salve alcune restrizioni, con
opportunità di operare con riserve frazionarie